La comunicazione persuasiva

La comunicazione persuasiva è sicuramente  uno degli strumenti più potenti che possono fare la differenza tra ottenere o meno quello che si vuole. Comunicare in modo persuasivo significa, sostanzialmente, ottenere la risposta che ci siamo prefissi come obiettivo dalla nostra comunicazione, scritta o verbale che sia. 

È palese che può essere applicata a qualsiasi campo della nostra vita di relazione, dalla vendita alle relazioni personali, dalle presentazioni in pubblico al colloquio di lavoro.

Prima di entrare più nello specifico di come una comunicazione possa essere persuasiva, ci tengo a precisare che la parola “persuasione”, per me e in generale per la formazione che professo e seguo, non ha nessuna accezione negativa!

La comunicazione persuasiva non è mai un’opera di convincimento forzata che induce il ricevente del messaggio ad agire contro il suo volere. Bensì è una comunicazione talmente efficace, efficiente, chiara e positiva che trova nel nostro interlocutore piena collaborazione!

…qualsiasi tentativo atto a modificare atteggiamenti e/o comportamenti senza usare coercizione o inganno.

BJ Fogg

In ultima analisi si può asserire che tutta la comunicazione efficace è persuasiva, nel senso che raggiunge lo scopo! Fa passare il messaggio che voglio comunicare ed ottenere la risposta che voglio! Come si ottiene una comunicazione persuasiva? È l’insieme di più strategie, studiate per decenni da vari scienziati in diversi campi come la psicologia, la sociologia, la PNL e la linguistica, a far si che il tuo messaggio sia persuasivo.

La tua comunicazione, per essere persuasiva, deve passare necessariamente attraverso la conoscenza e l’uso dei seguenti argomenti:

Creazione e mantenimento del rapport con chi riceve il messaggio.
Congruenza tra le parole usate e linguaggio del corpo.
Sviluppare acutezza sensoriale e la calibrazione verso l’interlocutore.
Riconoscere i metaprogrammi e adattare la comunicazione.
Uso sapiente dell’ascolto attivo e dell’eco.
Individuazione dei sistemi rappresentazionali.
Uso strategico delle domande.
Conoscenza di tecniche base di negoziazione.
Avere ben chiaro l’obiettivo della comunicazione.
Uso delle aperture ipnotiche e del Milton Model.
Applicazione dei 6 principi della comunicazione persuasiva di Cialdini nei diversi contesti.

L’ordine in cui ti ho presentato gli argomenti è puramente casuale! Per essere persuasivo quando comunichi, in pubblico a 3 persone come a 500, o che parli al singolo interlocutore, è fondamentale la conoscenza ed il sapiente uso di tutti gli argomenti. 

La maggior parte di essi li puoi apprendere e sperimentare in aula frequentando i corsi riconosciuti di Programmazione Neuro-Linguistica, ovvero il PNL Practitioner e il PNL Master Practitioner. Qualcuno usa già in modo inconsapevole alcune tecniche e probabilmente sa già di essere un buon comunicatore considerando il successo che ha. Per chi vuole imparare a comunicare in modo persuasivo o per chi vuole migliorare ancor più le sue doti comunicative c’è solo un modo: studiare e frequentare corsi ad hoc di comunicazione persuasiva come il webinar Persuasione, fatti dire di sì!