Qual è il tuo MINDSET?

Le competenze e le abilità non sono fisse e decretate dai geni, ma queste possono aumentare o svilupparsi con l’esercizio, la formazione e il metodo.

Le ultime ricerche nel campo delle neuroscienze ci dicono che l’apprendimento e lo sviluppo del cervello durano tutta la vita. Secondo queste nuove acquisizioni, noi siamo ciò che diventiamo grazie a ciò che scegliamo o non scegliamo di fare o di pensare.

E le scelte che facciamo generano conseguenze non solo su noi stessi, ma spesso anche sulle persone che ci circondano.

Come formatore, quando trovo persone che non migliorano, mi rendo subito conto che è il loro atteggiamento mentale il principale ostacolo al cambiamento. Queste persone, infatti, pensano che le loro qualità e abilità siano scolpite nella pietra e non migliorabili.

Ci sono persone che pensano e dicono frasi tipo:

“Sono fatto così!”,
“Non si può cambiare!”,

“È difficile cambiare!”

E puoi ben immaginare che, con questo modo di pensare e parlare, sarà dura mettersi in discussione e agire per migliorare. Queste persone hanno tipicamente un mindset di insuccesso.

I DUE MINDSET

Il mindset di insuccesso limita le possibilità di raggiungere i risultati desiderati. Riempiendo la testa delle persone con pensieri che sviano dagli obiettivi, rende sgradevole ogni forma di impegno e conduce a strategie di apprendimento di bassissimo livello. Peggio ancora, trasforma le persone in giudici, anziché in alleati di se stessi.

Ecco quali sono le convinzioni del mindset di insuccesso:

Leggi tutto “Qual è il tuo MINDSET?”